Brescia, Zoboli: “Errori in difesa? Li fanno anche in Champions! E sul mio contratto…”

Davide Zoboli

Davide Zoboli è stato protagonista della conferenza stampa di oggi, in cui ha parlato delle ultime prestazioni del Brescia, del finale di campionato e del suo contratto in scadenza e non ancora rinnovato. Visto il suo ruolo, si è parlato in particolare delle recenti performance della difesa: “Prendiamo troppi gol? Errori ce ne sono stati, certo. Senza errori la maggior parte dei gol del calcio non ci sarebbero. E se ne fanno qua come in Champions o in Nazionale. E’ normale che da difensore mi dispiaccia, ma fa parte del calcio. L’importante è ripartire. Comunque, bisogna cercare di ridurre gli errori al minimo”. Sugli obiettivi per queste ultime giornate: “Il campionato è ancora aperto, sicuramente. Ci sono stati risultati più clamorosi del nostro di Ascoli. Non credo che qualcuno abbia mollato perché ci crede poco o perché è tra quelli che non resteranno, altrimenti il discorso sarebbe stato identico già 6 o 7 partite fa. Comportarsi in quel modo andrebbe tutto a nostro discapito che abbiamo solo da guadagnare per questa squadra o eventualmente per altre a cui potremmo interessare e che ci vogliono valutare. Credo che questo calo sia invece una concomitanza di cose: c’è gente che ha giocato moltissime partite e adesso le sente un po’ nelle gambe, c’è la componente fortuna, la componente avversaria. Ma ripeto: questo campionato è ancora aperto. E noi abbiamo tutto da guadagnare e poco da perdere. E questo deve essere un peso in meno e uno stimolo in più per arrivare a fare qualcosa di straordinario, che secondo me abbiamo già fatto ma, come dice il mister, perché fermarci adesso e non fare di più?”. Sul suo contratto: “Per quanto riguarda la mia personale situazione, credo che in questo momento ci siano delle priorità diverse, ma il mio procuratore mi ha detto che c’è stato un incontro preliminare, anche se tutto finora è rimasto lì in sospeso. Brescia ha una corsia preferenziale per me, ma solo il 30% dipende da me, mentre il 70% da altri. Comunque, se mi vogliono sono qui, sennò amen. Sotto l’aspetto del comportamento e di quello che posso fare, sono tranquillo e sereno”.

Notizie Correlate

Commenta