Pescara, ESCLUSIVO/ Tarcisio Burgnich: “Zeman è un uomo, ha portato il calcio fuori dalle farmacie”

Tarcisio Burgnich

Il Pescara viene dalla grandissima prestazione dell’Euganeo, i sei gol contro il Padova sembrano aver cancellato le tre sconfitte consecutive rilanciando la squadra di Zeman. Ora non si deve calare di tensione, perchè bisogna lavorare per cercare di centrare la promozione diretta. Abbiamo intervistato, in ESCLUSIVA per SerieBnews.com, l’ex tecnico degli abruzzesi Tarcisio Burgnich.

Mister, ci racconta la sua ultima panchina? Ha chiuso a Pescara la sua carriera da allenatore.
“E’ stata un’esperienza non felice. La squadra è andata male, non c’era un grande idillio nel gruppo. Ai giocatori erano stati promessi dei quattrini, che poi non sono stati dati. Erano buoni giocatori, ma non riuscimmo a fare una grande stagione”.

Segue il Pescara di Zeman? Le piace?
“Lo seguo molto. Zeman è tra gli allenatori più bravi e preparati. Oltre tutto è un uomo. Ha portato avanti lo sport, fuori dalle farmacie”.

Ce la faranno a salire in Serie A?
“Penso di sì, sono un’ottima squadra. Hanno un grande sistema di gioco e ottimi interpreti”.

Sarebbe bello vedere questi giovani in A con la maglia di Pescara e Zeman in panchina…
“Sarebbe bellissimo. I giovani sono di qualità e hanno le carte per dire la loro nel futuro. Ora gli serve l’esperienza in A in una realtà di provincia”.

Da ex terzino, cosa pensa di Balzano e Zanon?
“Sono bravissimi, parto da questo. Però i terzini moderni non mi piacciono, pensano troppo ad attaccare. I gol lasciateli agli attaccanti, loro mica vengono a difendere. Ci vuole concentrazione per marcare sull’esterna in difesa. Quindi preferirei vedere più attenzione”.

M.F.

Notizie Correlate

Commenta