Nocerina, Di Maio: “Senza tutti questi infortuni saremmo già salvi. E Castaldo…”

La pesante sconfitta interna di sabato contro la Reggina ha complicato non poco i piani della Nocerina, che stava portando avanti una già difficile rimonta verso la salvezza. Roberto Di Maio ha parlato del prosieguo di campionato della squadra e dell’impresa che è chiamata a compiere. “Sarebbe sciocco mollare proprio adesso – ha detto il difensore -. Nell’ultimo mese e mezzo ci siamo guadagnati sul campo la possibilità di giocarcela fino alla fine. Al di là della sconfitta, credo che abbiamo tutte le carte in regola per dire la nostra in questo finale di campionato. Il motivo della sconfitta? Non è facile trovarlo. Abbiamo giocato contro una squadra organizzata che ci ha messo sotto dal punto di vista fisico, e probabilmente l’episodio del rigore sbagliato ci ha penalizzato: sarebbe stato meglio se fossimo andati all’intervallo col risultato di parità. Voglio sottolineare comunque che da un mese siamo in emergenza sul fronte infortunati. Molto spesso ci siamo allenati in dodici e in un campionato così lungo non è affatto facile non avere i sostituti al momento giusto. Sono sicuro che con tutti gli effettivi a disposizione avremmo già centrato l’obiettivo della salvezza”. Di Maio ha poi difeso il compagno di squadra Gigi Castaldo, nel mirino delle critiche per le sue ultime prestazioni: “Mi dispiace che sia bersagliato sia dai tifosi che dalla stampa. Gigi ha giocato quasi sempre e non ha mai saltato un allenamento. E’ davvero attaccato alla maglia e anche se non sta attraversando un periodo molto brillante va difeso perché è una delle poche armi offensive che abbiamo”.

Notizie Correlate

Commenta