Tragedia Morosini, l’omaggio alla salma del giocatore nella giornata odierna

“Ciao Mario, resterai nei nostri cuori”. Le migliaia di persone che sono accorse nella parrocchia di Monterosso, sede della camera ardente aperta per ricordare Piermario Morosini, sono state accolte così. Un lunghissimo striscione redatto dai tifosi dell’Atalanta è stato affisso nei pressi della chiesa di Monterosso, il quartiere dove il calciatore è nato e cresciuto. I sostenitori orobici già da ieri sera avevano tramutato un sentito quanto emozionante tributo al giocatore bergamasco accogliendo il feretro con decine di bandiere nerazzurre, striscioni e sciarpe. Nella giornata di oggi sono accorsi tifosi, sportivi, ma anche semplici cittadini i quali hanno voluto salutare lo sfortunato ragazzo deceduto prematuramente. Numerosissime le sciarpe provenienti da tutta Italia, addirittura una del Celtic squadra militante nel campionato scozzese. Nella giornata del dolore per Mario molti i calciatori che hanno voluto essere presenti a questo momento così particolare dal capitano dell’Inter, Javier Zanetti, accompagnato dal difensore Andrea Ranocchia. Ma si sono visti anche i giocatori del Brescia con l’allenatore Calori, Gigi Maifredi, Omar Torri dell’Albinoleffe, l’atalantino Gianpaolo Bellini, Fausto Rossini e Marino Magrin e  l’ex presidente orobico Alessandro Ruggeri.

Notizie Correlate

Commenta