Mimmo Criscito ha parlato ai microfoni di Sky Sport 24: “E’ triste parlare della sua morte, con lui ho condiviso la stanza e l’avventura in under 17, per me da quel momento era diventato un fratello. Era un grande ragazzo e un regista molto bravo, dettava i tempi e giocava alla Pirlo. È stata una decisione giusta quella di non giocare, la Figc si è comportata in maniera esemplare. Dispiace non essere in Italia, sarei stato presente al suo funerale”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here