Udinese, Di Natale sulla tragedia Morosini: “Era come un fratello”

Ecco le parole del capitano dell’Udinese, Antonio Di Natale, sulla tragedia Morosini: “È impressionante vedere le immagini e quando le vedi c’è solo da sperare che il signore dia una mano. Voleva vivere per aiutare la sorella che era tutto, per me Mario era come un fratello, ora aiutiamo tutti sua sorella. Il presidente Pozzo, noi giocatori vogliamo andare avanti per aiutare per sempre la sorella di Piermario, lui ci teneva moltissimo, era molto importante. Un ragazzo eccezionale, pieno di vita, sorrideva e nonostante i tanti problemi che aveva era sempre d’aiuto alla squadra. Io ho perso mia mamma quattro anni fa e lui mi è stato molto vicino. Vedendo le immagini abbiamo capito subito che era molto grave, ha tentato di rialzarsi due volte ma non ce l’ha fatta. Ho un ricordo fantastico di questo ragazzo. Io ho detto subito che non avrei giocato, non era giusto, complimenti all’Inter, all’Udinese a tutte le squadre e grazie ad Abete, era impossibile giocare a calcio in una giornata cosi”.

Notizie Correlate

Commenta