Tragedia Morosini, il dolore unanime della città di Livorno

“Hai lottato fino alla fine, ciao grande Moro”. I tifosi del Livorno si sono riversati già da ieri sera a Piazzale Montello, davanti l’ingresso dello stadio Armando Picchi di Livorno per omaggiare il calciatore scomparso Piermario Morosini. Non solo lo striscione in suo onore ma anche decine di messaggi, sciarpe di ogni fede calcistica, gagliardetti e piccoli ma significativi gesti d’affetto per onorarlo. Il silenzio in rispetto dello sfortunato calciatore si è interrotto nel coro unanime gridato al cielo dai sostenitori labronici “Uno di noi, Uno di noi” che avvolto simbolicamente l’intera città scossa dalla tragedia.  Sono state portate anche maglie con il nome il numero di Piermario Morosini, quel 25 che corrispondeva anche alla sua età.  I giocatori hanno partecipato ad una veglia di preghiera per il giocatore, insieme a tutti gli sportivi presenti.

Notizie Correlate

Commenta