Udinese, Cosmi racconta l’esordio di Morosini in Serie A: “Un ragazzo maturo”

Serse Cosmi fece esordire Piermario Morosini in Serie A. Queste le sue parole a Mediaset Premium con la voce rotta dall’emozione: “E’ un dolore perdere un ragazzo così giovane. L’ho fatto esordire in Serie A e non posso dimenticarlo. Mi teneva legato a questo ragazzo. Pensavo che la vita su Piermario avesse abbondantemente esaurito tutte le cose negative che si potevano pensare. Ha perso i genitori, poi un fratello. Il ricordo è nella sua maturità di fronte a questi eventi incredibili che l’avevano reso più maturo negli atti. Era un ragazzo davvero professionale, più grande dei ragazzi della sua età. Questo è il ragazzo che ho conosciuto io a Udine”.

“L’esordio di Piermario me lo ricorderò sempre. Giocavamo contro l’Inter per lui era la prima panchina, aveva 19 anni. Lo vedevo giocare anche in primavera, aveva un passato nelle nazionali giovanili. Perdevamo, credo 1-0, contro la squadra di Mancini. Tornai nello spogliatoio arrabbiato con i centrocampisti che non andavano a prendere la palla per organizzare il gioco. In un momento di rabbia dissi, adesso gioca Morosini e vi fa vedere come si sta incampo. Mi ricordo che era una cosa provocatoria, Leonardi annui era nello spogliatoio. Perdemmo lo stesso la partita, ma in quei 45 minuti dimostrò che era il giocatore che serviva in quella partita”.

Notizie Correlate

Commenta