Tragedia Morosini, il ricordo di Mino Favini suo maestro all’Atalanta

“È incredibile come la sfortuna si accanisca contro persone che hanno già sofferto abbastanza” Sono parole di Mino Favini, responsabile del settore giovanile dell’Atalanta dove è cresciuto Piermario Morosini, sfortunato calciatore del Livorno scomparso prematuramente questo pomeriggio. “Nella sua vita aveva perso entrambi i genitori, suo fratello e sua sorella soffrivano di problemi fisici. Nonostante tutte le tragedie immani vissute, Piermario era un ragazzo dolcissimo e sempre disponibile. Certo aveva sempre un velo di tristezza sul viso ma era sempre pronto ad aiutare i suoi compagni. Tutti gli hanno voluto sempre bene: sembra retorica ma è veramente così. Era un ragazzo intelligente oltre che un buon giocatore”

Notizie Correlate

Commenta