Torino-Sassuolo, il big-match della 35^giornata visto da Franco Lerda

Franco Lerda

 

Torino-Sassuolo è il big-match della 35^giornata di Serie Bwin, nonchè il posticipo del lunedì. Per inquadrare questa partita e per parlare delle due squadre, il quotidiano ‘Tuttosport’ ha intervistato l’ex tecnico dei granata Franco Lerda, che a inizio intervista svela un piccolo aneddoto: ”Prima di firmare per il Toro avevo già l’accordo col Sassuolo, ma quando i dirigenti piemontesi mi hanno offerto la loro panchina, ho detto a quelli emiliani di scusarmi, ma al cuore non potevo comandare e ho scelto la panchina del Torino. Pronostico per lunedì? Secondo me finisce in pareggio, ma i padroni di casa hanno tutto per vincere. Sulla carta, un punto a testa fa bene a tutte due, ma poi in campo sarà diverso, sono curioso di vedere chi attaccherà per primo. Gli emiliani non sono secondi in classifica per caso e il loro score parla chiaro: solo 4 sconfitte in tutto il torneo. E il Presidente Squinzi ha speso più di Cairo in fase di mercato, quindi non sono degli sprovveduti. Il Toro ha fatto molto bene nella parte iniziale del campionato, scattando subito in testa e adesso sta gestendo quella partenza. Viene spesso criticato ultimamente, ma sono primi, cosa c’è da criticare?. Una differenza tra le due squadre? Al Toro segnano tutti, tant’è che il capocannoniere è Antenucci con 9 reti, mentre al Sassuolo c’è un trascinatore, un finalizzatore che è Sansone con 18 reti. Inoltre, i granata segnano pochissimo su calci piazzati, al contrario degli avversari. Il Sassuolo poi è una squadra da trasferta, 30 punti su 48, proprio per le caratteristiche del suo gioco, che fa aprire le altre squadre per poi colpirle di rimessa. Ventura e Pea? Età diverse, ma idee ben chiare, è quello che conta”.

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta