Juve Stabia-Padova, le pagelle dell’anticipo di Serie Bwin

Alessandro Dal Canto

Ecco le pagelle di Juve Stabia-Padova:

JUVE STABIA
Seculin 7
: alla fine le sue parate risultano decisive. Strepitoso in più di un’occasione.
Baldanzeddu 6: non sale troppo sulla corsia, riesce a giocare però una partita con grande continuità
Molinari 6.5: pulito nell’intervento, è sempre in anticipo su Ruopolo che oggi gli procura pochi guai.
Maury 6: preciso e ordinato, nella ripresa rischia di combinarla grossa quando devia verso la sua porta un cross di Renzetti. Attento per il resto
Dicuonzo 6: si limita a badare all’avversario, che stasera non è dei più facili. Lo fa sempre a testa alta.
Erpen 6: tanta qualità, ma poca concretezza. Il suo sinistro preciso e violento non diventa mai devastante. Esce, quando non ne ha più, nella ripresa!
(65′ Caserta) 6.5: impatto decisivo sul match, si presenta con un tiro da fuori area. Fa crescere la Juve Stabia.
Mezavilla 6: grande dinamismo e gamba, in mezzo al campo è un vero motorino.
Scozzarella 6.5: grande spirito di sacrificio e grande corsa. Decisivo nella ripresa su un affondo di Franco.
(76′ Raimondi) 6: grande voglia e troppa imprecisione. Si divora due gol sul finire di partita. Decisivo alla fine quando serve Sau per il 2-0.
Zito 6.5: sulla corsia esterna fa le due fasi con la stessa disinvoltura, gioca una buona partita con grande continuità.
Sau 8: grande movimento e spirito di sacrificio. Gioca con piglio e intuito, non a caso arriva l’ennesimo gol, il ventesimo. All’ultimo ha anche il tempo di fare doppietta in contropiede, grandissimo giocatore!
Mbakogu 6: gioca alle spalle di Sau, sacrificandosi e creandogli spazi. Tocca molti palloni, tornando fino a centrocampo per prenderseli.
(63′ Danilevicius) 6: entra corre e gioca con grande voglia e umiltà.

All. Braglia 7: intuito, corsa e grande voglia. Sono i segreti della Juve Stabia, che è ufficialmente la mina vagante di questo campionato.

PADOVA
Perin 7
: buona prestazione con grande vivacità e intuito, incolpevole sui gol. Strepitoso nel finale su Danilevicius.
Donati 6: passo e grande dinamicità, nella ripresa si limita frenare gli avversari.
Legati 5: grande fisicità e ottima propensione al posizionamento, cresce molto nella ripresa fino a quando commette la sciocchezza del rigore. Rosso e Padova sotto, risulterà decisivo il suo errore.
Trevisan 6: attento al centro della difesa, qualche volta Sau gli sfugge andandosi a prendere il pallone fuori dall’area di rigore.
Renzetti 6: sale la sua prestazione nella ripresa, quando batte sulla corsia sinistra, spento nella prima frazione.
Lazarevic 5: affonda nel primo tempo, si allarga nella ripresa. Troppo evanescente, non riesce a dare continuità alle sue giocate.
Bovo 6: la sua capacità di corsa e di fare movimento sono sempre importanti per questa squadra. Bovo è un capitale per il Padova.
(88′ Marcolini) sv
Bentivoglio 5.5: involuto si perde nelle maglie della Juve Stabia. Non riesce a dare imprevedibilità alla manovra.
Franco 6.5: mossa a sorpresa di Dal Canto, regala equilibrio al centrocampo. Nel primo tempo buone due giocate verso Cutolo, nella ripresa da profondità alla squadra
Cutolo 6: voglia, ma poca precisione. Grande volontà di mettersi in mostra dopo qualche panchina di troppo.
(81′ Cacia) sv
Ruopolo 5: impalpabile per tutto il tempo che rimane in campo, ancora rimane un mistero perchè Dal Canto non l’abbia tolto. Non era in serata.

All. Dal Canto 5.5: il suo Padova parte fortissimo, disputando un ottimo primo tempo. Nella ripresa avrebbe forse dovuto cambiare qualcosa prima, soprattutto un Ruopolo apparso davvero fuori da ogni schema possibile.

Notizie Correlate

Commenta