Sassuolo, Pea: “Niente tabelle o perdiamo di vista l’obiettivo. Missiroli…”

Fulvio Pea

Per il Sassuolo secondo in classifica, lunedì arriva una prova importante: la trasferta contro il Torino capolista in uno dei due posticipi dimostrerà qual è il vero divario tra le due squadre e darà agli emiliani la possibilità del sorpasso. Il tecnico Fulvio Pea ha sottolineato l’importanza di restare concentrati in un momento decisivo della stagione. Ecco le sue parole, riportate da ‘Modena Today’: “Quando ti fermi a fare tabelle perdi di vista l’obiettivo; l’esempio reale è Grosseto: negli ultimi 5 minuti pensavamo di aver vinto la partita e invece siamo stati puniti giustamente dal bellissimo gol di Sforzini. Il Toro è la prima della classe e forse arriverà così fino in fondo perché è una squadra con una qualità strepitosa e fatta di giocatori di grandissima esperienza. A noi rimane l’altro aspetto: sconfiggere questa qualità con una grande prestazione soprattutto dal punto di vista fisico e atletico”. Pea si è soffermato a rispondere ancora una volta a parlare di Missiroli, che dal suo arrivo a gennaio è stato spesso oggetto di critiche da parte dei tifosi: “Simone ha fatto sempre buone partite, gli è mancato il gol e gli auguro che arrivi al più presto perché è un ragazzo che merita tanto, ha meritato anche la nostra pazienza e il nostro rispetto. Soprattutto si è inserito in questa squadra cercando di essere più disponibile possibile. Con la mia filosofia è difficile essere titolari in ogni partita e il sistema di gioco può condizionare qualche scelta, ma Simone è un giocatore di qualità e va sempre utilizzato. Sansone e Troianiello? Sono pronti a entrare, faranno fatica a trovare i 90 minuti ma sono recuperati completamente. Mi piace cambiare molto davanti perché ho giocatori validi, di qualità e bravi, quindi inserirli a partita in corso può avere un effetto a sorpresa importante; è stato così spesso nell’arco del campionato, speriamo sia così anche sabato”.

Notizie Correlate

Commenta