Cittadella-Gubbio, Apolloni: “Finché la matematica non ci condanna continueremo a lottare”

Luigi Apolloni

Esordio amaro per Luigi Apolloni sulla panchina del Gubbio, sconfitto in casa del Cittadella. Ecco le sue parole nel dopo-partita: “Ho visto una buona prestazione da parte della mia squadra. Nella prima frazione avevamo ben imbrigliato il Cittadella, fortunato poi nel trovare due reti, anche figlie di nostri errori. Cercheremo in tutti i modi di lottare fino alla fine: finché la matematica nn ci condanna, non ci daremo per vinti. Questo lo posso assicurare. Il Cittadella è stato avvantaggiato dai gol fortunosi trovati nella prima frazione, però ripeto, ho visto molta voglia di lottare da parte dei miei, e questo mi fa ben sperare. Non parlatemi di sfida da dentro o fuori con il Vicenza: di punti a disposizione ce ne sono ancora molti, quindi, pensiamo partita dopo partita, senza fare calcoli, e solo alla fine, tireremo le somme. Lo spirito di abnegazione della mia squadra, mi lascia sereno e mi fa ben sperare: possiamo scalare questa montagna chiamata salvezza”.

Notizie Correlate

Commenta