Verona, ESCLUSIVO/ Panagiotis Tachtsidis, il geometra del centrocampo col Genoa nel futuro

Panagiotis Tachtsidis

Parte oggi una rubrica curata in ESCLUSIVA dalla redazione di SerieBnews.com, pronti ad analizzare i grandi talenti del campionato della Serie Bwin. E’ il turno di uno dei migliori centrocampisti, per rendimento, della categoria: Panagiotis Tachtsidis.

Nasce in Grecia il 15 febbraio 1991, arrivando in Italia quando ha appena 19 anni. L’intuizione di portare questo regista nel nostro paese ce l’ha il Genoa, che ne osserva la crescita esponenziale in un top club come l’Aek Atene. Il ragazzo nel suo paese debutta anche in Europa League, ritagliandosi uno spazio importante nella squadre di Llorenç Serra Ferrer e Nikos Kostenoglou. Arrivato in Italia il Grifone decide di girarlo immediatamente in prestito al Cesena.

Panagiotis però non giocherà nemmeno una partita in Serie A, rimanendo nel più totale anonimato. I rossoblu però sanno che questo giovane greco nasconde un talento che prima o poi verrà fuori, decidono quindi di darlo ancora in prestito ma stavolta in Serie B. A Grosseto Tachtsidis gioca poco, alla fine dell’anno le sue presenze sono appena otto. L’ultima chance si chiama Hellas Verona.

Arriva agli ordini di Andrea Mandorlini, che decide di affidargli le chiavi del suo centrocampo. Il nome di questo ragazzo inizia a circolare già nelle prime giornate, quando sfodera le prime grandi prestazioni. Un centrocampista moderno che sa fare tutte e due le fasi, bravo in interdizione e capace di giocare il pallone. Di lui disse ai nostri microfoni Antonio Di Gennaro:  “E’ un giocatore eccezionale, tra qualche anno lo vedremo in una grandissima squadra. Ha personalità e quella non l’alleni ma ci nasci”.

Tachtsidis gioca prevalentemente da centrale in un centrocampo a tre, ma è abile anche a fare uno dei due interpreti centrali di un reparto a quattro. Ha nel piede sinistro il suo punto forte, oltre al fatto che è molto abile a ragionare e a valutare le situazioni. La sua visione di gioco è al di sopra della media, tanto più se si considera che ha appena 21 anni. Gli manca un’esperienza in Serie A ad altissimi livelli, il fatto che il suo cartellino appartiene al Genoa gli apre anche questa prospettiva.

Fin’ora ha giocato 27 partite, mettendo a segno 2 reti. Si è distinto più negli assist ed è diventato uno dei giocatori simbolo di un Hellas Verona che arrivato dalla Lega Pro punta dritto alla Serie A. Ci aspettiamo che lui sia il regista del futuro.

Nel (VIDEO) il suo gol contro il Cittadella:

Notizie Correlate

Commenta