Brescia-Verona, ESCLUSIVO/ Altro incrocio playoff per i lombardi e quella gara d’andata che brucia ancora

La delusione dei giocatori del Brescia al termine della gara d'andata col Verona

 

Il Brescia, smaltita la delusione del mancato successo nei minuti di recuperi contro la Reggina, si sta preparando per la prossima sfida contro il Verona, in programma fra due giorni, venerdì alle ore 17. Non c’è tempo per soffermarsi sulla precedente gara, che subito il campionato ti offre un altra chance. E che chance, vincere il derby lombardo-veneto contro il Verona. Le due città distano solamente 70 km circa e le due tifoserie non si vogliono certo bene, per usare un eufemismo. In più, l’importanza della posta in palio nella partita del Rigamonti, mette altra carne sul fuoco. Il Verona è più che mai in corsa per un posto in Serie A senza passare dai playoff, visto che gli scaligeri sono secondi a parimerito col Sassuolo a tre punti dal Torino primo, mentre il Brescia, dopo una grande rimonta, ha solamente due punti di distacco dal Varese sesto. Basterebbero questi ingredienti per infuocare il match. A questi potrebbe però esserne aggiunto anche un altro se si pensa alla gara d’andata. Il 1 novembre 2011 allo stadio Bentegodi, i gialloblù vinsero per 1-0 grazie a una rete dell’austriaco Pichlmann, entrato da pochi minuti, all ’88, dopo una partita molto equilibrata e dopo che il Brescia aveva appena fallito la rete del vantaggio grazie a una prodezza di Rafael su colpo di testa di Feczesin. Insomma, il match in programma venerdì, sarà un crocevia importante per entrambe le squadre.

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta