Gubbio, Alessandrini “Non me l’aspettavo, ma non mi sento tradito”

“Non me l’aspettavo. Interrompere un lavoro in questo modo non credo abbia molto senso dato che i presupposti per proseguire il lavoro svolto c’erano tutti” Sono parole di Marco Alessandrini riportate dal portale corrierenazionale.it, all’indomani del suo esonero sulla panchina del Gubbio “Da parte mia ho cercato di fare tutto il possibile in questi quindici giorni di permanenza in Umbria. Certo non si può pensare che le cose possano cambiare in così poco tempo, ce ne vuole sicuramente di più. Io non mi sento comunque tradito ed anzi ringrazio la città per accoglienza tramutatami e la sensibilità dimostratati al momento del mio allontanamento”

Notizie Correlate

Commenta