Reggina-Brescia, le pagelle del posticipo del Granillo

Davide Zoboli

Ecco le pagelle di Reggina-Brescia:
REGGINA
Belardi 7: grande esperienza e qualche intervento sicuro, un grande ritorno in amaranto. Decisivo al minuto 80 su El Kaddouri.
Cosenza 5.5: la difesa amaranto oggi traballa, si sente l’assenza di Freddi e Cosenza non sembra all’altezza.
Emerson 4: bruttissimo intervento alla mezz’ora su Rossi che gli costa la fine anticipata della partita per espulsione. Gesto evitabile in una zona veniale del campo.
Angella 5.5: prestazione anche di sostanza, ma è tra quelli che si addormenta al gol del Brescia.
Colombo 6: nel primo tempo gioca una buona partita in fase di spinta soprattutto, poi sparisce dal gioco e quando sembra un pò stanco Gregucci lo toglie
(58′ Melara) 6: regala velocità alla corsia e un pò di profondità, ma il suo ingresso non cambia la partita.
Armellino 5.5: la prestazione non è al livello delle attese, con un calo ulteriore nella ripresa.
Rizzo 5.5: a centrocampo perde ogni contrasto, senza riuscire a giocare la palla come di solito ci ha abituato. Gli manca l’appoggio di Viola.
(86′ Montiel) sv
Barillà 6: l’unico a reggere la bandiera per tutta la partita, gioca con grande voglia e ruba molti palloni là in mezzo.
Rizzato 6.5: passa tutto il secondo tempo a buttarla in mezzo, grandissimo il cross sul finire per la zuccata di Bonazzoli-.
Bonazzoli 6.5: cuore di capitano, prova a buttarla dentro in tutti i modi: di testa, da fuori, di destro e di sinistro. Partita di grande sacrificio, mal assistito. Decisivo sul finale quando decide di fare 1-1 di testa.
Campagnacci 5: nel primo tempo ci prova pure, mentre nella ripresa sparisce del tutto e costringe Gregucci al cambio. Troppo estraneo alla manovra e senza grande voglia di pungere.
(64′ A. Viola) 5.5: rimane isolato là davanti, giocando pochi palloni e contribuendo solo a tratti alla manovra.

All. Gregucci 7: la sua Reggina gioca una partita coraggiosa, considerando anche il fatto di essere in dieci per una buona ora. I cambi sono azzeccati e ha la pazienza di aspettare il colpo perfetto per il ko!

BRESCIA
Arcari 4:
risulta insicuro a volte, contro i numerosi cross amaranto. Si fa sorprendere colpevolmente al 90′ quando Bonazzoli lo sovrasta sulla sua ennesima uscita insicura.
Zoboli 6: non fa rimpiangere l’assenza di Tuma Martinez, fermato a letto dalla febbre. Prestazione di livello.
De Maio 6: granitico al centro della difesa, su di lui si poggia la sicurezza di questo Brescia.
Caldirola 6.5: prestazione di livello su avversari di certo non di facile marcatura. Ottimo nell’anticipo così come nella riproposizione.
Zambelli 6.5: grande partita in fase di contenimento, un pò meno in spinta. Anche se regala a Daprelà un esterno stupendo che apre la strada al gol del 1-0.
Rossi 6.5: ottima prestazione alla mezz’ala, posizione che gli cuce addosso Calori. Ha la sola colpa di divorarsi il 2-0 a un’ora di gioco, ma per il resto gioca un’ottima partita.
(73′ Piovaccari) sv
Salamon 6.5: perno instancabile di un centrocampo granitico, gioca ad alto ritmo almeno per un’ora.
Vass 6: motorino instancabile di questo centrocampo a cui da’ sostanza e forza. Calori non se ne priva mai.
Daprela’ 7: su e giù sulla corsia sinistra è uno dei migliori, grande quantità e un pizzico di qualità. Serve a Jonathas la palla facile facile dell’uno a zero.
El Kaddouri 6.5: prima seconda punta, poi centrale di centrocampo. La qualità e la duttilità di questo ragazzo ne faranno un grande giocatore. Nella ripresa è troppo generoso quando invece di tirare serve al centro Fausto Rossi. Si mangia letteralmente un gol a dieci dalla fine su contropiede.
(88′ Cordova) sv
Jonathas 6.5: torna dopo un periodo difficile, segna un gol importante e dimostra che anche toccando poche palle riesce a essere comunque decisivo.

All. Calori 6: il suo Brescia è poco cinico e presuntuoso, si fa raggiungere al novantesimo senza riuscire a gestire il risultato.

Notizie Correlate

Commenta