Torino, ESCLUSIVO/ Un’altra prova di maturità fallita e quel gesto di Ventura…

Giampiero Ventura

 

Al termine della partita fra il suo Torino e l’Empoli, vinta dai toscani per 1-0, il tecnico Giampiero Ventura era letteralmente furibondo, quasi come non si era mai visto in stagione, nemmeno dopo la batosta interna contro il Verona di qualche partita fa. Al vigilia del match, il tecnico granata aveva auspicato dai suoi una prova tosta, di maturità, dopo la sbornia di reti contro il Gubbio di sabato scorso. Così come la squadra aveva reagito bene alla sconfitta contro gli scaligeri andando a strappare un punto con le unghie e con i denti a Castellammare, il mister dei granata si aspettava altrettanto dalla prova di Empoli, dopo la bella vittoria di sette giorni fa. E così non è stato. Gli azzurri hanno trovato la rete del vantaggio a metà primo tempo e pur soffrendo, hanno portato a casa una vittoria fondamentale. Il sabato del Torino è migliorato solamente dopo aver visto i risultati delle altre dirette concorrenti alla promozione diretta, col pareggio del Sassuolo e la sconfitta del Pescara, dopo che si era già registrata la vittoria del Verona di venerdì.

Ma c’è un gesto che ha fatto il mister del Toro Ventura, immortalato dalle telecamere, che fa capire cosa non è andato in questo sabato toscano. Ad un certo punto, l’ex tecnico del Bari, si rivolge alla sua panchina, dicendo che i suoi ragazzi in campo sono troppo molli, facendo capire che sembrano ‘signorine’ e successivamente sbattendo energicamente il suo pugno destro nella mano sinistra per far capire come avrebbe voluto lui la squadra. Grintosa e non molle. Questo non era il Torino ieri pomeriggio, ed è arrivata la sconfitta. Nulla è compromesso, anzi manca sempre meno alla fine e il Toro è ancora primo, ma ripetere prove come quella contro l’Empoli è assai rischioso. Non vorremmo essere nei panni dei giocatori granata alla ripresa degli allenamenti…

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta