Varese-Reggina 2-0, ESCLUSIVO/ Plasmati spegne i sogni amaranto

Tre punti separano in classifica Varese e Reggina, che occupano rispettivamente sesto e settimo posto. Ecco perché lo scontro di Masnago,
che giunge al 32° turno, può dire molto sulle chance delle due compagini di disputare i play-off. Maran punta sulla forza fisica di Plasmati e Granoche, mentre il collega Gregucci spera di ferire in contropiede con Ragusa, Ceravolo e Viola.

Sono proprio gli esterni amaranto a pungere per primi, ma la concretezza appartiene ai padroni di casa che con Rivas scorazzano soprattutto a sinistra. Il centravanti Plasmati, alla prima presenza da titolare, capitalizza al massimo le uniche due occasioni del primo tempo: cross in fotocopia da destra, prima di Kurtic e poi di Cacciatore, e lo spilungone ex Catania insacca facilmente di testa prima al 7’ e poi al 17’.

La Reggina riesce a scuotersi con una traversa di Emerson su punizione, ed all’intervallo prova la carta Bonazzoli, al rientro dopo un infortunio muscolare. L’esperta punta ha due occasioni, esattamente come capitato all’omologo del Varese nel primo tempo, ma non ne approfitta. Su due traversoni provenienti da destra, prima non trova lo spunto giusto di piede e poi di testa colpisce troppo centralmente.

Nel finale sono soprattutto i lombardi a sfiorare il colpo del definitivo ko, mentre gli ospiti non cambiano mai ritmo nonostante le sostituzioni. Il Varese porta a casa un successo che vale il momentaneo quinto posto, in attesa di Vicenza-Padova lunedì sera. Per la Reggina, superata in classifica anche da Brescia e Sampdoria, i sogni di gloria sembrano rimandati alla stagione successiva.

Paolo Ficara

Notizie Correlate

Commenta