Bari-Juve Stabia, le pagelle del match

Tomas Danilevicius

 

Ecco le pagelle di Bari-Juve Stabia:

Lamanna 6: Attento su un diagonale di Zito, non deve compiere altre parate importanti ed è fortunato quando Mezavilla prende il palo nel finale

Masi 5,5: Soffre molto Zito che ha più gamba e passo di lui. Risente anche del fatto che ha giocato pochissimo finora.

Borghese 6: Vince il duello con Danilevicius che comunque gli crea pochissimi problemi

Dos Santos 6: Per due volte ha l’occasione d’oro per poterla buttare dentro su calcio d’angolo, ma fallisce le occasioni. Dietro è sempre attento.

Polenta 6: Ha di fronte Erpen che si annulla da solo ed è molto bravo anche in proiezione offensiva.

De Falco 6: Prova a dare ordine e a concludere soprattutto su calcio da fermo. Niente di entusiasmante.

Scavone 5,5: Fa rimpiangere l’assenza di Romizi, con lo spostamento di Bogliacino al centro e non lo si vede quasi mai.

Bogliacino 5,5: Non è il suo ruolo quello di regista, ci prova, ma conferma di non essere in un annata esaltante.

Galano 6: Tutto bene fino alla trequarti, ma nessuna conclusione pericolosa, anzi in un occasione manca un colpo di testa ravvicinato.

(dal 38′ st Defendi s.v.)

Kutuzov 6,5: Lo consideriamo il migliore dei suoi perchè con grande arguzia capisce di dover arretrare di qualche metro per trovare palloni e provare a innescare i compagni.

Stoian 5,5: E’ il solito trottolino, ma un pò confusionario. Almeno ci prova, ma risente tanto della mancanza di Forestieri e Caputo suoi partner fino a qualche giornata fa.

(dal 36′ st Rana s.v.)

Allenatore, Torrente 5,5: Da quando ha perso il tridente delle meraviglie Caputo-Forestieri-Stoian non ha più trovato il suo Bari. Senza punte non si segna, ma non è colpa sua.

 

Juve Stabia

Seculin 6: Non deve fare grossi interventi perchè il Bari non tira mai in porta. Qualche incertezza su alcune uscite, ma niente di grave.

Baldanzeddu 6: Difficile da superare in marcatura, è bravo anche a spingere. Sta disputando un ottima stagione.

Molinari 6: Le punte del Bari sono evanescenti e lui va a nozze.

Maury 6: Sta diventando sempre più un elemento cardine della difesa gialloblù. L’assenza di Scognamiglio non pesa.

Di Cuonzo 6: Anche lui, come Baldanzeddu, fa bene la doppia fase, anche se è un pò meno attento dietro.

Erpen 5: Da uno come lui, con la sua classe, ci si aspettava di più. Avrebbe dovuto perlomeno dare un pò più di qualità alla manovra offensiva della sua squadra, ma non l’ha fatto e Braglia l’ha richiamato in panchina a metà ripresa

(dal 18′ st Scozzarella) 5,5: Non combina niente più di Erpen, ma a questo punto la Juve Stabia si è già accontentata del pari.

Di Tacchio 5,5: Molto falloso, in una partita abbastanza tranquilla. Nel finale sfiora la rete con un bel tiro da fuori.

Mezavilla 6: Nel finale prende un palo clamoroso che avrebbe potuto dare una vittoia importantissima ai suoi.

Zito 6: Il migliore dei suoi. A differenza di Erpen prova a costruire azioni pericolose per i suoi anche se non è molto assistito. A metà secondo tempo sfiora la rete con un bel sinistro e rovina tutto nel finale con un espulsione sciocca. Mezzo voto in meno per questo.

Danilevicius 5: Risente tantissimo della mancanza del suo partner d’attacco Sau. Lotta con Borghese, ma vede poco la palla.

(dal 27′ st Caserta) 6: Si piazza sulla trequarti a protezione dello 0-0.

Beretta 5: Chi l’ha visto?.

(dal 1′ st Falcinelli) 6: Dopo un minuto dal suo ingresso sfiora la rete con un bel diagonale. Più vivo di Beretta.

Allenatore, Braglia 6: L’assenza di Sau si fa sentire, le prova tutte e nel finale sfiora il colpaccio. Buon punto.

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta