Padova, Trevisan: “Molti scontri diretti, dipende tutto da noi”

Trevor Trevisan

Trevor Trevisan era presente all’appuntamento con la stampa, queste le sue parole: “Contro il Vicenza sarà una partita importantissima sia per noi che per loro. Sono reduci da una lunga serie di risultati negativi, da adesso in poi ogni partita avrà un peso specifico molto importante. Sappiamo che il loro attacco sta attraversando un momento particolarmente negativo, del resto capita nel corso di un campionato di vivere questo tipo di situazioni”

Capitolo palle inattive: “Stiamo facendo molto bene su questo punto in attacco. Proviamo spesso gli schemi su palla inattiva e quest’anno facciamo spesso gol su calcio da fermo. La settimana scorsa è stata durissima sotto il profilo psicologico, abbiamo avuto la notizia dello 0-3 del Torino e poi il gol al 90′ col Varese”.

Per Trevisan è una sfida da ex: “Avevo 20 anni, ho esordito in Serie B ed è stata una bella esperienza. C’erano Schwoch, Luis Helguera, Padoin, giocatori che secondo i piani della società avrebbero dovuto garantire il salto di qualità per fare un campionato di alta classifica. Non andò nel modo migliore, il secondo anno addirittura fecero fatica a salvarsi”.

Sulla classifica: “Abbiamo molti scontri diretti da giocare, Pescara, Sassuolo, Torino. Dipende tutto da noi. Il contratto? Giocare in scadenza ha i suoi pro e i suoi contro, io penso di parlare anche a nome dei miei compagni. In questo momento penso solo al Padova e agli obiettivi raggiungere. Leggo i giornali e sento le voci, ma francamente penso solo al campo. Anche perché a Padova si sta bene e stiamo lottando per un grande obiettivo. C’è molto entusiasmo attorno alla squadra, per quanto mi riguarda sono felice di cosa i tifosi pensino adesso di me”.

Notizie Correlate

Commenta