Brescia, Calori: “Non saremo noi ad adattarci agli avversari”

Alessandro Calori

La sfida col Pescara si avvicina e per il tecnico del Brescia Alessandro Calori è il momento della consueta conferenza stampa della vigilia. Dopo il primo stop della sua gestione, per le Rondinelle sarà un test importante per capire quali possono essere le ambizioni della squadra. “Sarà sicuramente una bella partita – scommette Calori -. A Pescara è tornato l’entusiasmo grazie anche ad un allenatore, che voi conoscete, importante nell’ambito calcistico. E’ una gara stimolante da giocare. Dobbiamo dare un segno che possiamo diventare ancora più squadra e che sappiamo affrontare squadre di vertice. Dobbiamo capire di che pasta siamo fatti. Loro hanno un meccanismo oleato, ormai vanno a memoria. Noi stiamo trovando quell’equilibrio di squadra che andiamo cercando, ma lo stiamo provando da soli tre mesi. Ma non voglio adattarmi agli altri, voglio una nostra identità. Sapere che tipo di gioco faranno può essere un vantaggio, ma anche no. Rischiamo di perdere di personalità. Noi siamo il Brescia, mica una squadra qualsiasi. E questa cosa dobbiamo per primi sentircela dentro noi. Dovremo essere bravi a tamponarli, ma allo stesso tempo incisivi nel trovare la via del gol contro un avversario che occasioni, di solito, te ne concede. E’ una partita così stimolante che non c’è bisogno di ‘caricarla’. Ma devi fare una prestazione importante, cercando di sfruttare le occasioni. Serviranno testa e gambe. Fare catenaccio non rientra nemmeno nella mia anticamera del cervello: si gioca sempre per i tre punti”.

Notizie Correlate

Commenta