Di Nardo torna a disposizione di Foscarini, che però decide non rischiarlo e quindi lo spedisce in tribuna. Nemmeno panchina quindi per uno dei giocatori più importanti del Cittadella.