Empoli-Bari, le pagelle del match al Castellani

Vitaly Kutuzov

 

Ecco le pagelle del match odierno fra Empoli e Bari:

EMPOLI

Dossena 6: Non deve effettuare grandi interventi, ma è sempre attento e conferm,a la bontà della scelta di Aglietti a preferirlo a Pelagotti.

Buscè 6: Molto bravo in un ruolo non più suo. Grande esperienza, grande duttilità, va vicino anche alla rete

Ficagna 4: Il brutto voto è per una serie di orrori. Prima il colpo da ko che assesta a Forestieri alla fine del primo tempo che costringe l’italo-argentino ad abbandonare il campo. L’arbitro lo grazia ammonendolo, ma meriterebbe anche il rosso. Successivamente, non contento, sbaglia uno stop a centro area regalando un rigore al Bari che per sua fortuna Bogliacino sbaglia. Il direttore di gara non lo ammonisce neanche questa volta e lui ha l’occasione anche del raddoppio, ma sbaglia clamorosamente. Partita da dimenticare.

Stovini 6: Poco assistito da Ficagna, guida bene il resto della squadra e gli avanti del Bari non gli creano troppi problemi.

Regini 6,5: Conferma l’ottimo momento di forma sfoderando un altra bella prova sia in fase offensiva che in quella difensiva.

Zè Eduardo 6,5: Giganteggia in mezzo al campo rubando una serie incredibili di palloni.

Guitto 6: Il piccolo metronomo del centrocampo azzurro ripete la bella prova di Varese. In debito d’ossigeno nella ripresa lascia il posto a Moro.

(dal 23′ st Moro) 6: Prende il posto di Guitto in regia e bada più alla fase difensiva.

Coppola 5,5: Soffre la verve di Crescenzi che spinge dalla sua parte e la freschezza fisica del romano lo confonde più volte. Viene anche ammonito per ripetuti falli su di lui.

Brugman 5: Sostituisce Lazzari, avrebbe l’occasione per mettersi in mostra, ma non lo fa. Scarso apporto alle due punte. Dovrebbe essere il trait d’union fra centrocampo e attacco, ma è poco pericoloso.

(dal 17′ st Saponara) 6: Più attivo del compagno, sfiora la rete con un bel sinistro.

Maccarone 7: Il match-winner della partita. Risolve la gara con un tiro cross e per il resto è sempre attento e concentrato. La vera anima della squadra.

Tavano 6: Duetta bene con Maccarone e prende anche un palo clamoroso a fine primo tempo

(dal 32′ st Dumitru 6): Approfitta dei tanti spazi lasciati dal Bari e colpisce anche un palo.

Allenatore, Aglietti 6: Sta ritrovando il suo Empoli. Seconda vittoria consecutiva e tre punti meritati.

 

BARI

Lamanna 7: Se il Bari è in partita fino all’ultimo lo deve al suo portiere. Grandi interventi durante l’arco della partita, uno in particolare su Regini ha del miracoloso. Rischia qualcosa palla la piede e nel finale, sceso in area di rigore avversaria per cercare il gol, lascia la porta sguarnita con Garofalo che deve farsi espellere per fermare Maccarone lanciato a rete.

Crescenzi 6: Se non altro ci prova, anche se delle volte non è molto preciso. Ma scende spesso e vince il duello con Coppola che lo prende in prima battuta. Attento anche dietro con alcune belle diagonali

Ceppitelli 5,5: La coppia d’attacco dell’Empoli lo mette in difficoltà

Dos Santos 5,5: Idem come il compagno di reparto, si salva su qualche colpo di testa.

Garofalo 6: Spinge tanto, forse è meno attento alla fase difensiva, ma in generale è una buona gara per lui. Espulso nel finale per fermare Maccarone lanciato a rete a porta vuota.

De Falco 6: Sembra in palla nel primo tempo, sfornando conclusioni a rete e assist. Cala nella ripresa e viene sacrificato per una punta quando la squadra deve recuperare lo svantaggio.

(dal 25′ st Rana) 6: Prova a dare un pò di vivacità al fronte offensivo del Bari, ma là davanti sono un pò tutti evanescenti.

Romizi 6: Ci prova due volte da fuori con esiti negativi. Per il resto fa girare bene la squadra che si perde nei metri finali

Bogliacino 4,5: E’ da inizio anno che la sua pagella è sempre la stessa. Può e deve dare molto molto di più. Ha grande qualità e per la Serie B è un lusso, ma non lo fa quasi mai vedere. Inoltre sbaglia un calcio di rigore sull’1-0 dell’Empoli calciando fuori.

Defendi 6: Al rientro dopo qualche settimana che è rimasto fuori non demerita, soprattutto perchè era out da tempo. Niente di trascendentale comunque

Kutuzov  5,5: Gioca punta centrale, ma si sfila spesso verso fuori e si posiziona da trequartista. Anche qui però poco pericoloso.

(dal 31′ st Bellomo s.v.)

Forestieri 6: E’ il più attivo dei suoi, anche se gli manca sempre lo spunto, il guizzo finale. Dovrebbe concludere di più in porta. Viene messo ko da un brutto calcio al costato da parte di Ficagna e deve abbandonare il campo al termine del primo tempo

(dal 44′ pt Galano) 6: Anche lui, come Rana, è premiato con la sufficienza per il grande impegno, ma per il resto poca cosa.

Allenatore, Torrente 5,5: Ha mezzo tridente titolare fuori causa e a fine primo tempo perde anche l’unico superstite, Forestieri. In attacco è evanescente la sua squadra. E dire che aveva iniziato benissimo il match. Il rigore sbagliato da Bogliacino è imperdonabile. Da lì la sua squadra non si riprende più.

 

di Marco Orrù

 

Notizie Correlate

Commenta