Così si è espresso il Presidente Martinelli sulle pagine de ‘L’Arena’: “La sanzione del giudice sportivo diventerà oggetto di impugnazione poiché ritenuta illegittima e incongrua, in ragione del fatto che la società ha più volte manifestato la condanna di espressioni discriminatorie e pertanto richiederà nelle sedi opportune che non venga riconosciuta la responsabilità oggettiva”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here