Torino, parla capitan Bianchi:”Chiediamo scusa a tutti i tifosi. Contro il Verona solo un blackout”

Rolando Bianchi

 

L’ambiente del Torino è ancora sotto shock per l’inopinata sconfitta contro il Verona nel posticipo della 30^giornata di Serie B. Un 1-4 interno che fa ancora parlare, soprattutto perchè è arrivato in maniera del tutto inaspettata. Dopo le parole del tecnico Ventura che si è assunto tutte le responsabilità del caso, ecco quelle del capitano Rolando Bianchi:”Il Verona ci ha sovrastato in tutto e per tutto, non siamo mai stati in partita. C’è stato un blackout generale e c’è poco altro da dire. Crediamo e vogliamo che questo sia solo un episodio isolato. Meglio perdere una volta per 4-1 piuttosto che quattro vole per 1-0. Se ci dev’essere una sconfitta ben venga una di quelle che ti fanno per forza riflettere come questa”. All’indomani della sfida agli scaligeri, il tecnico granata si è preso tutte le responsabilità della sconfitta, ma Bianchi non è d’accordo:”Il mister non c’entra nulla, in campo ci andiamo noi e le responsabilità sono nostre. Ventura l’ha preparata bene come sempre in settimana, noi abbiamo sbagliato l’approccio ed eravamo molto tesi. Non temo un contraccolpo psicologico”. I tifosi non hanno mai smesso di incitare la squadra:”Dobbiamo solo chiedergli scusa, ci sono stati vicini dal primo all’ultimo minuto. Peccato perchè erano venuti a vederci in tanti, ma questo significa che qualcosa di buono l’abbiamo fatta”. Adesso testa e gambe alla Juve Stabia:”Da lunedì notte stiamo già pensando alla prossima partita, c’è bisogno di serenità e equilibrio, non dobbiamo farne un dramma e dobbiamo trasformare la delusione in rabbia positiva”.

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta