Giampiero Ventura

 

Giampiero Ventura ha parlato ai microfoni di Mediaset Premium, all’interno della trasmissione Premium Football Club, ecco le sue parole: “Il Verona ha vinto meritatamente, giocando meglio. Bisogna fargli i complimenti. Se si perde 4-1 in casa c’è merito della squadra avversaria e anche demeriti nostri. Ho sbagliato più di una cosa, ma nessuno è infallibile. Dobbiamo recuperare i valori che ci hanno permesso di essere quasi sempre davanti. Stasera non era il Torino, altri commenti significherebbe mettere il dito nella piaga. Erano più bravi di noi tatticamente, tecnicamente e fisicamente”.

Aggiunge: “In una piazza come Torino c’è sempre pressione, dopo anni negativi ancora di più. Mi scuso a nome della squadra verso i 20.000 che sono venuti per la prestazione. Chi è venuto, oltre per l’amore per il granata, anche perchè abbiamo meritato un pizzico di credibilità. Ci può stare di sbagliare una partita. Perdere 1-0 o perdere 4-1, penso sia meglio 4-1 perchè ti permette di fare delle riflessioni per poi fare meglio”.

Chiude: “Conviviamo con la pressione fin dal primo giorno che siamo partiti. Prima abbiamo lavorato per diventare squadra, i miei hanno fatto sacrifici. Poi siamo diventati una squadra in grado di fare risultati. Ci manca l’ultimo scalino per diventare consapevoli, in Serie B non ti puoi fermare mai. E’ da luglio che tirano e ci può stare una partita del genere. La partita va analizzata con intelligenza e senza prendere paturnie. Dobbiamo capire perchè su dieci contrasti non ne abbiamo vinto uno, perchè loro arrivavano sempre prima sulla palla”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here