Serie B, Abodi su penalizzazioni, arbitri e Padova-Torino

Andrea Abodi

Intervenuto telefonicamente al programma ‘Padova Goal’ su ‘Telecittà’, il presidente della Lega di Serie B Andrea Abodi ha parlato a 360° sul futuro del campionato, sul suo incontro col presidente del Padova Marcello Cestaro, sulle penalizzazioni, sugli arbitri e sulla questione Padova-Torino. Ecco alcune delle sue parole: “Il cavaliere Cestaro si augura che il suo futuro non sia in Serie B, ma abbiamo parlato a tutto campo con molti proprietari delle società sulle decisioni strategiche sul futuro della Lega, sul format promozioni-retrocessioni e risorse, infrastutture con il tema degli stadi, figli di un epoca lontana da quella attuale, e sul tema televisivo, con un progetto editoriale da iniziare su un canale del digitale terrestre. Le penalizzazioni falsano il campionato? Sono d’accordo, essere condizionati dalle parentesi è orribile. La natura è legata al processo sportivo questa stagione e credo succederà anche la prossima. Poi ci sono sanzioni amministrative. Non ci sono stati fallimenti però, le penalizzazioni sono pene per chi non paga nei termini, non ci dovrebbero essere, ma il rispetto dei pagamenti deve essere garantito. Bisogna gestire il bilancio in modo sano. Il nostro modello ideale non prevede queste penalizzazioni, una piccola medicina potrebbe essere la riduzione del numero di squadre che incrementerebbe anche i ricavi per le società. L’arbitraggio di Modena-Padova? Mi è stata presentata una posizione della società, ho trasferito tutto ai vertici dell’Aia che poi analizzeranno tali lamentele. Padova-Torino? Questa è la settimana della decisione definitiva con il giudizio del giudice sportivo”.

Notizie Correlate

Commenta