Calcioscommesse, Sculli: “Accuse false, sporgerò querela”

Giuseppe Sculli

“Non sapevo chi fosse questo personaggio fino a ieri mattina, poi il mio avvocato mi ha spiegato che è un latitante lontano dall’Italia e che è uno che dice un sacco di str…”. Non usa mezzi termini Giuseppe Sculli, l’ultimo giocatore tirato in ballo nella vicenda calcioscommesse: secondo il latitante Hrystian Ilievski, sarebbe stato lui a ‘truccare’ Lazio-Genoa dello scorso campionato. “Quello che mi dispiace è che ci siano dei giornalisti italiani pronti a scrivere certe cose che non stanno né in cielo né in terra, ma solo per sentito dire – ha detto l’attaccante rossoblu a ‘Rtl 102.5′ -. Oggi ho visto che hanno un po’ rettificato la situazione dicendo che questo personaggio non mi conosce, quindi non mi preoccupo. Io ho già preso il mio avvocato e in questi giorni sporgeremo querela. In questi mesi in cui si sta parlando di questa situazione hanno tirato nel tritacarne almeno 50-60 giocatori, anche della Nazionale. Bisogna darsi un freno perché uno non si può svegliare la mattina e accusare senza prove”.

Notizie Correlate

Commenta