Reggina, Ragusa: “La squadra non ha ancora espresso tutto il suo potenziale”

Il gol di Ragusa a Pescara

Dopo essere tornato al gol due partite fa contro il Pescara, Antonino Ragusa cerca adesso di ritrovare la continuità che aveva caratterizzato la prima parte della sua stagione per rilanciare la Reggina verso i playoff. Per farlo, ripartirà proprio dall’avversario contro cui iniziò il suo exploit, il Bari, a cui all’andata segnò una doppietta. “Spero di essere protagonista al San Nicola innanzitutto perché è una gara importante per il nostro futuro – ha detto l’attaccante al sito ufficiale del club amaranto -, poi perché quella d’andata è stata una delle mie migliori apparizioni: attraversavamo un momento complicato, la doppietta fu fondamentale per metterci alle spalle un periodo controverso ed un avversario di ottimo livello. Fu il via per quella sequenza di risultati che ci fece schizzare in classifica, se riuscissimo a replicare quel filotto faremmo lo scatto decisivo per la nostra stagione. Io, così come tutti i miei compagni, guardo con fiducia al futuro. Ci sentiamo perfettamente in corsa per il nostro sogno playoff ed abbiamo tutte le carte in regola per esser protagonisti in questo campionato. Il valore, tecnico e morale, di questa Reggina è altissimo. Ancora non abbiamo espresso a pieno il nostro potenziale ma siamo ancora in tempo per farlo”. Ragusa ha parlato anche della sua condizione e del suo ruolo in campo: “Sto molto meglio, non è stato un inizio di settimana felice. La febbre mi ha rallentato ma non ha compromesso, fortunatamente, la mia condizione. In questo campionato penso di essermi messo alla prova in ogni posizione del campo: seconda punta, ala offensiva nel tridente, tornante e perfino centravanti in alcuni frangenti dell’incontro. Sono a disposizione del gruppo e del mister: il mio unico obiettivo è migliorarmi, sempre”.

Notizie Correlate

Commenta