Sampdoria, Chiesa a ‘RadioCalciomercato.it: “Importante rimanere agganciati al treno playoff. Eder mi assomiglia? No, più Borini”

Enrico Chiesa

Enrico Chiesa, ex di lusso della Sampdoria, ha parlato ai microfoni di RadioCalciomercato.it. Ecco le sue parole sui blucerchiati, dopo aver parlato della sfida che lo vede doppio ex Fiorentina-Parma: “Da un mese a questo parte sta facendo bene sotto l’aspetto dei risultati. Quando lo cerchi per forza e sei costretto a vincere è difficile giocare bene, non sei all’inizio del campionato ma si avvicina la fine. Credo che la Samp stia guardando i risultati e con delle vittorie si è attaccata ai playoff. Il gioco si vedrà. L’importante è rimane attaccati al treno, se riusciranno a centrare i playoff se la giocherà e li conteranno la storia e l’ambiente. E’ sulla strada giusta e Iachini guarda l’aspetto pratico”.

Aggiunge sul calciomercato: “E’ difficile dire se hanno sbagliato in estate. A gennaio più che gli uomini è cambiata in mentalità, ci volevano mesi per capire la Serie B che è diversa non solo per l’aspetto tecnico rispetto la A. E’ lungo e difficile il campionato cadetto e venivano da una retrocessione inaspettata. A gennaio sono andati via giocatori che non rientravano nell’idea del mister e sono arrivati altri che hanno portato entusiasmo”.

Su Eder e il paragone con lo stesso Chiesa: “Sai il giocatore che mi fa piacere e mi ricorda? Borini, mi sembra simile a me nei primi anni alla Samp. Ero un pò in difficoltà tattica, ma facevo tanto movimento. Eder sta facendo bene ed è importante, ma ha caratteristiche un pò diverse. In A potrebbe fare molto bene”.

Notizie Correlate

Commenta