Torino, ritrovata la vittoria in trasferta e il bomber Bianchi

Rolando Bianchi

Il 3-0 inflitto al Grosseto vale molto di più dei 3 punti per il Torino che aveva bisogno di un successo esterno per migliorare il rendimento lontano dall'”Olimpico”.

Era da quattro mesi, infatti, che i granata non riuscivano a fare bottino pieno in trasferta, l’ultima volta portava la data del 1 novembre quando, grazie ad un gol di D’Ambrosio, i piemontesi sbancarono il “Granillo” di Reggio Calabria. Da quel momento in poi è iniziata una serie negativa fatta di quattro pareggi e tre sconfitte, troppo poco per una squadra che viaggia sulla carrozza di prima classe del treno che porta in serie A, bisognava invertire la tendenza e allo stesso tempo scacciare via un vero e proprio incubo. Detto, fatto.

Ma le note positive non finiscono qui per Ventura che in questo sabato pomeriggio ha anche ritrovato il gol di Rolando Bianchi. Il capitano non segnava da ottobre, 16 match senza reti fino ad oggi. Ora che si è sbloccato e non vuole certo fermarsi qui. Per lui è la fine di un incubo.

Antonio Modaffari

Notizie Correlate

Commenta