Padova, Lazarevic: “Gol? forse è un blocco psicologico”

Autore di una pregevole doppietta con l’Under 21 della Slovenia contro i pari età della Norvegia, Dejan Lazarevic è stato il protagonista della consueta conferenza stampa del Padova. Parso molto soddisfatto dei gol realizzati in nazionale, l’attaccante sloveno si è augurato di poter iniziare a segnare anche con la maglia biancoscudata: “Spero di segnare anche con il Padova, vorrei tanto sbloccarmi” ha detto la giovane punta che ha poi parlato della gara con la nazionale e della sua posizione in campo: “Con la Slovenia gioco nel 4-2-3-1, spesso faccio la seconda punta, ma più o meno i movimenti sono gli stessi rispetto a quelli con il Padova. Mi sono chiesto tante volte perché non segno col Padova, forse è un blocco psicologico”. Nonostante questo ‘blocco’ Lazarevic si è detto fiducioso per il futuro anche se al momento non è certa la presenza da titolare nella prossima gara di campionato: “Con il Padova ho segnato solo un gol, ma sono tranquillo che prima o poi il gol arriverà. Non so se giocherò titolare, lo deciderà il mister”. Per quanto riguarda la sfida di sabato contro l’Albinoleffe, il giovane attaccante si è dimostrato con le idee chiare: “È una partita fondamentale per noi, dobbiamo vincerla. È un campionato strano, si può vincere o perdere con tutti. Loro si chiuderanno, noi dobbiamo far valere il nostro tasso tecnico”. Sollecitato dai giornalisti il giocatore ha dedicato due parole al mancato approdo del connazionale Bacinovic nel mercato di gennaio: “Non ci siamo mai sentiti, sapevo che avrebbe potuto venire qui, ma alla fine non è arrivato. Se fosse venuto qui ci saremmo sentiti sicuramente”. In conclusione Lazarevic, che è in comproprietà tra il club patavino e il Torino, ha parlato del suo futuro, chiarendo l’intenzione di rimanere: “Mi piacerebbe rimanere, ma è presto e non dipende da me”

Notizie Correlate

Commenta