Albinoleffe, deferita la società seriana, due giocatori ed altrettanti agenti

Sono stati deferiti alla commissione disciplinare nazionale due agenti, altrettanti calciatori e l’Albinoleffe per violazione del Codice di Giustizia Sportiva in relazione al Regolamento Agenti di calciatori. Nello specifico il provvedimento riguarda Lorenzo Biagini, attualmente al Treviso, per essersi qualificato come professionista, al momento del conferimento del mandato all’agente Giulio Zanni, quando in realtà rivestiva lo status di “dilettante”. E’ stato deferito anche  Zanni per averlo accettato senza effettuare i necessari controlli, volti ad accertare l’effettivo status dello stesso. Analogamente è stato deferito Davide Amadori tesserato all’epoca dei fatti per l’Albinoleffe in quanto al momento del conferimento del mandato all’agente Garlando Sergio si qualificava come calciatore professionista nonostante rivestisse lo status di “giovane di serie”. Per lo stesso motivo dell’agente Zanni anche Garlando ha ricevuto il deferimento. Il provvedimento riguarda anche l’Albinoleffe, per la condotta ascrivibile ad un proprio tesserato all’epoca dei fatti.

Notizie Correlate

Commenta