Pescara, Zeman:”Se Moratti mi dovesse chiamare? Ci parlerei. Per il futuro non si sa mai, ma ora sto bene in questo club”

Zdenek Zeman

 

Il mister del Pescara Zdenek Zeman ha parlato stamane ai microfoni di Sky Sport 24, sviscerando vari temi, a cominciare dalla stagine disastrosa dell’Inter:”Non è giusto parlare del passato, se sono stato vicino alla società neroazzurra o meno. Se Moratti dovesse chiamarmi ci parlerei. Ora sto bene a Pescara, ma del futuro non si sa mai…Ma comunque penso non mi chiamerà”. Sulle parole che ha pronunciato Buffon, il quale ha detto che anche se si fosse accorto che il pallone di Muntari fosse dentro non avrebe detto niente all’arbitro, il boemo commenta così:”Credo che nessuno avrebbe detto la verità in quella situazione, ma da capitano della Nazionale non avrebbe fatto male a nessuno dire che avrebbe detto la verità’‘. Altro caso scottante in Serie A, l’esclusione di De Rossi per un ritardo alla riunione tecnica della squadra prima della partita con l’Atalanta:”Il problema non sono i cinque minuti di ritardo, ma il fatto che le regole vanno rispettate”. Infine, due parole sui due gioielli degli abruzzesi, Immobile e Insigne:”Loro stanno facendo bene qua e spero che continuino a dimostrare il loro valore qua da noi. Hanno comunque le qualità per far bene anche nel massimo campionato”.

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta