Calcioscommesse, la Cremonese annuncia ricorso contro la penalizzazione

Marco Paoloni

La Cremonese ha annunciato che ricuserà la sentenza del Tribunale Arbitrale (Tnas) che le ha inflitto sei punti di penalizzazione in classifica per il coinvolgimento nel caso calcioscommesse. Secondo quanto hanno spiegato in conferenza stampa il presidente del club che milita in Lega Pro, Giovanni Arvedi, e il sindaco della città, Oreste Perri, l’ipotesi della difesa è che la condanna – dovuta al coinvolgimento dell’ex portiere Marco Paoloni – sia stata frutto di due errori commessi durante l’inchiesta. In particolare, gli avvocati sostengono che la Cremonese sia venuta a conoscenza del fatto che Paoloni vendesse le partite solo dopo averlo ceduto al Benevento, e inoltre che il club non denunciò alla giustizia sportiva l’episodio del calmante nel tè bevuto dai calciatori su richiesta della Procura della Repubblica e della questura perché l’indagine era in corso. La società ha spiegato che chiederà la riapertura del caso con un altro giudice.

Notizie Correlate

Commenta