Brescia, Calori:”Contro il Toro la vittoria dell’emozione e della sofferenza”

Alessandro Calori

 

Il Brescia non si ferma più e spazza via anche il Torino collezionando il nono risultato utile consecutivo, con sette vittorie, due pareggi e soprattutto zero reti subite, tanto che il portiere Arcari è entrato nella storia del club per imbattibilità. Da quando è arrivato mister Calori, la stagione del Brescia si è ribaltata e il successo sui granata è solo l’ennesima gioia:”Che partita contro il Toro – il pensiero del trainer delle ‘rondinelle’-. Abbiamo sofferto, ma le partite così sono ancora più emozionanti ed è bello vincerle. Siamo stati dei killer. Siamo stati bravi a reagire ogni qual volta siamo andati in difficoltà e di questo ne sono contento”. Una squadra dove sia i titolari, sia chi sta in panchina fa sentire il proprio apporto:”Chi è entrato ha dato qualcosa in più, ma anche chi è rimasto in panchina incitava i compagni. Mi piace questo spirito”. Il Torino ha messo in difficoltà più volte la sua squadra:”Loro sono bravi nell’ampiezza di gioco e hanno sfruttato al meglio questa caratteristica, ma noi siamo stati bravi nel corso della gara a prendere le contromisure giuste e scalare bene sull’uomo”. Adesso il prossimo ostacolo verso i playoff è la trasferta di Gubbio:”Non voglio fare il pompiere, voglio che i ragazzi si godano questa vittoria, ma poi si pensa subito alla prossima difficilissima partita in Umbria”.

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta