Sampdoria, Krsticic: “Io regista? Si, mi piace molto perché tocco tanti palloni”

In ritiro con la nazionale Under 21 della SerbiaNenad Krsticic ha parlato al quotidiano ligure Il Secolo XIX, del suo ruolo nella Samp e nella nazionale. “Io regista? Sì, anche in Nazionale. E anche in amichevole con la maglia della Sampdoria. Il mister mi dice sempre di studiare il ruolo di regista, anche quando faccio la mezzala” ha spiegato il giovane blucerchiato che non ha nascosto l’apprezzamento per la posizione in campo: “Mi piace molto perché tocco tanti palloni e poi vedo tutti i giocatori davanti a me e posso organizzare il gioco anche se in realtà preferisco quando siamo in due in mezzo, con il centrocampo a quattro. Ma anche a tre va bene”. Oltre al ruolo di centrocampista, Krsticic ha passato in rassegna quasi tutti i ruoli della mediana come esterno e trequartista arrivando anche a segnare un discreto numero di gol: “In passato mi hanno fatto fare anche il trequartista, oppure l’esterno, a destra per andare al tiro con il piede invertito. Gol? Un po’ di confidenza mi è venuta”. In conclusione il centrale serbo ha parlato dell’accostamento con Boban, respingendo con umiltà ogni somiglianza: “Boban mi piaceva tantissimo. Ma lui è stato un grande campione, io devo fare ancora tanta di quella strada… come faccio a dire che mi riconosco in lui” ha concluso Krsticic.

Notizie Correlate

Commenta