Torino, Ventura: “Mi aspetto una partita molto tattica”

Giampiero Ventura

In attesa della grande sfida di domani tra Brescia e Torino, il tecnico granata Giampiero Ventura, ha tenuto oggi la consueta conferenza stampa. Ventura per prima cosa ha parlato dell’orario atipico della gara (12:30) non nascondendo qualche perplessità: “Quello delle 12.30 è un orario atipico per il calcio in generale; per chi come me ha fatto il calcio in generazioni precedenti si perde un po’ di fascino, ma questo è il calendario e va bene così”. Per quello che riguarda il campionato del Toro ed in generale la Serie B, Ventura ha voluto a ribadire l’importanza di avere una continuità: “Nel campionato di serie B non cambia nulla affrontare una squadra o l’altra; non conta il nome della squadra, ma l’organizzazione del gioco e la grinta. In cadetteria quello che paga è la continuità, non gli exploit in determinate partite. Non bisogna mai abbassare la guardia perchè lo si paga”. Il tecnico ha poi fatto un breve cenno alla fase difensiva che al momento permette alla squadra piemontese di fregiarsi del titolo di miglior difesa: “La nostra difesa è la migliore del campionato? Credo che ciò sia frutto di un lavoro collettivo di tutta la squadra, a partire dalle punte, che partecipano anche alla fase difensiva”. Per quanto riguarda gli avversari, l’ex-allenatore di Pisa e Bari, ha mostrato profondo rispetto per il Brescia evidenziando la necessità di creare molte occasioni da gol: “Il Brescia è una squadra che subisce pochissimi gol, ben organizzata in campo, ed è obiettivamente difficile giocarci contro. Inoltre da quando è arrivato Calori, se non sbaglio, hanno subìto solo un paio di gol. Mi aspetto una partita molto tattica, domani occorreranno molte conoscenze perchè loro sono una squadra che gioca bene e subisce pochissimo. Dovremo essere bravi a creare gioco e occasioni per segnare”. Per quanto riguarda i propri giocatori il tecnico si è detto molto soddisfatto non solo per le dichiarazioni rilasciate alla stampa durante la settimana, ma che nell’atteggiamento dimostrato in campo: “Ho letto un paio di interviste dei ragazzi che mi sono piaciute molto, in cui dicevano che stiamo facendo bene, ma possiamo ancora migliorare. Il segnale positivo è avere giocatori arrabbiati quando non giocano perchè è garanzia che quando qual calciatore entrerà in campo darà il tutto per tutto”. In conclusione il tecnico ha parlato della situazione di Stevanovic: “Stevanovic? Parte con noi, poi se starà bene giocherà se no toccherà a Surraco” ha concluso Ventura.

Notizie Correlate

Commenta