Pescara-Reggina 0-2, le voci dallo spogliatoio amaranto

GREGUCCI – “Dovremo fare altre prestazioni così. Nel primo tempo la squadra ha speso tantissimo, nel secondo ha messo altre componenti come ad esempio il cuore. Dobbiamo proseguire con serenità, lavorando tanto. L’avversario ci ha fatto correre molto. Abbiamo accorciato sulla zona play-off, e ci aggiorneremo di settimana in settimana, facendo diventare ordinarietà la straordinarietà.Il Pescara ha grande qualità di manovra. I miei attaccanti hanno lavorato in modo magnifico, sono stati formidabili in fase di non possesso, costringendo il Pescara a rinunciare ai cambi di gioco. Bonazzoli è un grande centravanti, sa anche rifinire l’azione oltre a far salire la squadra. Oggi abbiamo affrontato un avversario che ha preso tutti a pallonate. Vorrei rivedere sempre questa partita da parte dei miei ragazzi. Zeman è un maestro, tanti giocatori si sono formati sulla sua tipologia di calcio”.

 

RAGUSA – “Fare risultato fuori casa, contro una delle migliori squadre del campionato, è stato importante. Dovevamo approfittare di questo recupero di campionato. Ho sbagliato qualche occasione, ultimamente sono un po’ sfortunato. Abbiamo preparato benissimo la partita, ognuno sapeva quel che doveva fare. Volevamo fare filotto a Castellammare, ma oggi ci siamo ripresi. Il mio score personale? L’importante è ottenere risultati e tornare tra i primi sei. Lotteremo fino all’ultima giornata. Dedico il gol a mia sorella Serena, che oggi fa il compleanno”.

 

CASTIGLIA –  “Ho finito coi crampi, ma sto meglio. Abbiamo disputato una partita di grande livello, fin dall’inizio. I ritmi sono rimasti alti fino alla fine. Zeman dice che abbiamo picchiato? Abbiamo fatto bene. I play-off? Il campionato è ancora lungo”.

 

Fonte: Radio Touring

Notizie Correlate

Commenta