Bari, ex giocatori del galletto promuovono un azione collettiva contro chi risulterà colpevole delle combine

Bari

 

Alcuni ex giocatori del Bari si riuniranno sabato prossimo nella città pugliese per promuovere una class action nei confronti di quei calciatori che dovessero risultare responsabili delle combine sportive dello scorso anno. E anche contro chi non ha difeso l’onore della maglia ”portata con orgoglio e ora macchiata dalla slealtà di un manipolo di pseudoatleti che hanno venduto partite e creato le condizioni per una retrocessione dolorosa”. Queste le parole del coordinatore dell’iniziativa, Mimmo Magistro, calciatore del Bari tra il ’63 ed il ’68, giornalista sportivo negli anni Settanta, poi assessore comunale nel capoluogo barese. L’avvocato Francesco Sisto, deputato Pdl e tifoso del Bari, ha dichiarato inoltre che ”ci sono le condizioni per un’azione giudiziaria da parte degli ex tesserati del Bari contro quei calciatori che dovessero essere ritenuti responsabili delle combine sportive dello scorso anno, sia attraverso la costituzione di parte civile, sia attraverso una class action, a cui potrebbero aderire tutti, anche i tifosi”. Un ennesima iniziativa a protezione del Bari, squadra troppo bistrattata negli ultimi anni.

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta