Torino-Sampdoria, Stevanovic vs Juan Antonio: quando la fantasia fa la differenza

Juan Antonio

La fantasia nel calcio non è nulla se non abbinata alla tattica, ma spesso nei momenti concitati di un big match può fare la differenza. Ne sanno qualcosa Alen Stevanovic e Juan Antonio, giocatori dal bagaglio tecnico e dalle grandi giocate. Il primo è bravo a partire lontano dalla porta, mentre il secondo sa’ giocare tra le linee.

Alen Stevanovic negli ultimi due anni ha fatto sponda tra il Canada e il capoluogo piemontese, senza considerare che su di lui c’è sempre lo sguardo dell’Inter che detiene la sua compartecipazione. Giampiero Ventura lo schiera indifferentemente a destra come a sinistra, dandogli la possibilità di svariare durante la partita. E’ un giocatore fondamentale per i granata, anche perchè in grado di andare al gol dalla lunga distanza, dando imprevedibilità all’attacco granata.

Juan Antonio è arrivato alla Sampdoria a gennaio dal Brescia, dopo mesi difficili passati a capire quale doveva essere il suo ruolo. L’argentino di Trelew è un giovane talentino, bravo a portare palla al piede e a collegare i reparti. L’ha capito in fretta Iachini che l’ha inserito sulla tre quarti, in sostegno delle punte. Inoltre Juan ha il gol nelle corde, fin’ora ha realizzato 3 reti.

La Sampdoria e il Torino si aggrappano al loro talento per regalarci una serata di calcio spettacolo.

M.F.

Notizie Correlate

Commenta