Serie B, nella giornata dei pareggi il Verona vince e vola in paradiso

Il Verona torna in vetta alla classifica

 

Massima gioia con il minimo sforzo. Il Verona batte il Gubbio e sale in vetta alla classifica del campionato seppur in compagnia del Sassuolo fermato sullo 0-0 da un bel Varese. E’ questa la notizia della ventottesima giornata di serie B in attesa del posticipo di lunedì tra Torino e Sampdoria. Al “Bentegodi” gli uomini di Mandorlini s’impongono grazie ad una rete di Juanito Gomez, ma Simoni ha qualcosa da recriminare: in primis l’episodio che ha deciso il match (Gomez sembra infatti essere in posizione di fuorigioco),  secondariamente per un dubbio fallo di mano in area clivense proprio allo scadere del tempo regolamentare .

E mentre  il Verona corre, le inseguitrici tirano il freno. Passo falso del Pescara a Bergamo. Agli abruzzesi non basta infatti la diciottesima rete stagionale di Immobile per avere la meglio dell’Albinoleffe salvato da una rete di Cocco. Segno X in schedina anche per il Padova che non riesce a superare l’Empoli (1-1 il finale) che celebra così al meglio la giornata dei ritorni: quello in panchina di Aglietti e quello al gol di Massimo Maccarone.

Per la corsa al sesto posto, importanti i successi del Bari (che sbanca 1-2 Livorno) e del Grosseto (corsaro ad Ascoli) mentre solo 0-0 per il Brescia che non riesce a battere un Modena sempre invischiato nella lotta per non retrocedere.

Proprio nella parte bassa della classifica, infatti, la situazione resta complicata con sei squadre in sei punti. E se Vicenza e Crotone fanno un piccolo passo in avanti, la Nocerina ne fa tre indietro. Gli uomini di Auteri, sconfitti in casa dal Cittadella (0-1), restano desolatamente ultimi a 18 punti.

 

Notizie Correlate

Commenta