Vicenza, Cagni si improvvisa velista:”Speriamo che cambi il vento…”

Gigi Cagni

 

E’ un Gigi Cagni in versione velista quello che si presenta alla conferenza stampa pre Vicenza-Crotone:”Torniamo a giocare al Menti dopo la batosta cotro il Cittadella. Cosa dico ai tifosi? Nulla in particolare, solo una metafora, quella del velista: il velista pessimista si lamenta del poco vento, quello ottimista aspetta che il vento cambi, mentre quello realista aggiusta le vele. Io sono realista e metto a posto le vele, poi spero che cambi il vento…” Quindi la squadra dovrà aggiustarsi tatticamente e tecnicamente, poi sarà anche con l’aiuto del vento che riuscirà a risalire. Primo ostacolo, il Crotone:”Ho sentito dire che ci assomigliano nei risutati, in realtà in campo giocano diversamente da noi viso che hanno giocatori brevilinei. Noi inizieremo col 4-3-3, ma poi si vedrà nel corso della gara”. Qualche problema di infortuni o ritardi di condizione non mancano mai:”Rigoni è tra i convocati, ma è in dubbio e potrebbe ancora tornare a casa già stasera se nell’allenamento di rifinitura non mi darà risposte concrete. Possebon è in crescita, mentre Bianco è ancora un pò in ritardo e va aspettato, non devo fare l’errore di bruciarlo subito come ho fatto con Brgihenti”.

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta