Sampdoria, Munari:”Siamo una grande squadra, non dobbiamo dimenticarcelo”

Gianni Munari

 

E’ arrivato nel mese di gennaio e si è già imposto nel centrocampo della Sampdoria. Gianni Munari va di fretta e vuole subito tornare in Serie A, lasciata un mese fa per cercare di aiutare i blucerchiati a risalire la china.”Siamo la Sampdoria, abbiamo l’obbligo di crederci -dice Munari a Samp Tv-. Lunedì dobbiamo andare a Torino e non dobbiamo avere paura. Rispetto si, ma andremo là per giocarcela”. Il centrocampista ex Fiorentina sembra a Genova da una vita:”Anche se sono arrivato nell’ultimo giorno di mercato, l’accordo c’era già da tempo e quindi ero pronto a venire qua. Ho tanto entusiasmo e voglia di affrontare quest’importante avventura. Da piccolo mi piacevano questi colori e questa squadra, quando c’erano Vialli e Mancini e successivamente, quando sono venuto qua a giocare, mi ha sempre affascinato Marassi”. Con i suoi nuovi compagni di reparto l’intesa è già molto avanzata:”Obiang mi ricorda Vieira, è molto bravo ed è difficile portargli via la palla, mente Renan è brasiliano, ma con la mentalità europea, si sacrifica molto. Io e Obiang siamo giocatori molto fisici, mentre lui ci deve mettere la qualità”. Per la Serie A, però, tanta concorrenza a superare”Il Sassuolo ha grande organizzazione e un bravo tecnico come Pea, mentre il Pescara non è uno squadrone, ma gioca il miglior calcio, mentre il Toro è una corazzata”. Ma la Samp non ha certo paura delle corazzate…

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta