Reggina, Bonazzoli: “Gregucci mi ricorda Atzori”

Emiliano Bonazzoli

L’anno scorso ha trascinato la Reggina ai playoff con 17 gol, quest’anno è fermo a quota 2, ma Emiliano Bonazzoli assicura: la squadra ha finalmente imboccato la strada giusta dopo il cambio di allenatore. “Gregucci assomiglia molto ad Atzori per la scrupolosità nel preparare le partite – ha detto l’attaccante mantovano alla ‘Gazzetta del Sud -. L’anno scorso con Atzori abbiamo fatto bene e sono convinto che con mister Gregucci ci ripeteremo. Il gruppo c’è e possiamo arrivare lontano. Gregucci ci ha dato nuovi stimoli e tutti lo stiamo seguendo”. Il prossimo ostacolo per gli amaranto sarà la Juve Stabia: “Sabato possiamo conquistare i tre punti, anche se non sarà facile. È arrivato il momento di tornare a vincere in trasferta e cercheremo di farlo attraverso il gioco. La classifica ci impone di fare punti su qualsiasi campo e contro ogni avversario. Il Varese è davanti a noi e non possiamo permetterci il lusso di perdere altro terreno dal sesto posto.  Siamo consapevoli della nostra forza, però non dobbiamo abbassare la guardia. La serie B è imprevedibile e le sorprese sono sempre dietro l’angolo”. Sabato scorso contro l’Empoli sarebbe potuto arrivare il terzo gol per Bonazzoli, che però ha preferito far battere il rigore a Nicolas Viola: “Sinceramente in quel momento non ero abbastanza sereno per batterlo. È lui il rigorista della squadra e devo dire che lo ha calciato veramente bene. Il gol non mi manca, l’importante è che vinca la squadra. Nella scorsa stagione certi tiri andavano dentro, questo è vero, però non posso farci nulla”.

Notizie Correlate

Commenta