Albinoleffe, Di Stefano: “Non abbiamo il fuoriclasse, ma parliamo di un gruppo di spessore importante”

“La squadra è ottima a mio avviso, magari non abbiamo il fuoriclasse, ma parliamo di un gruppo livellato e di uno spessore importante” si presenta così, Massimo Di Stefano, vide-allenatore di Sandro Salvioni, all’Albinoleffe. Entrato da poco nello staff azzurro il vice di Salvioni si è messo subito all’opera e insieme al tecnico bergamasco ha iniziato a lavorare per la salvezza della formazione bergamasca: “L’ impatto è stato positivo, ho trovato tanta gente disponibile: non parlo solo della squadra, ma mi riferisco anche ai dirigenti, persone che mi ha fatto da subito una buona impressione” ha spiegato Di Stefano che poi si è complimentato con i giocatori per l’impegno messo negli allenamenti: “La squadra è composta da ragazzi che sono ottimi lavoratori, giovani molto bravi che si impegnano tanto sul campo”. Il vice si è poi soffermato sul suo ruolo di collante tra il tecnico e lo spogliatoio: “Il mio lavoro è quello di filtro tra lo spogliatoio e l’allenatore; lavoro molto anche a livello psicologico, cercando di motivare i ragazzi e dedicando molta attenzione anche ai calciatori che giocano meno o che sono infortunati”. In ultima battuta Di Stefano ha parlato degli obiettivi stagionali e del lavoro del tecnico Salvioni: “Con le dovute e opportune correzioni, considerando anche che Salvioni è uno dei migliori allenatori nell’insegnare calcio, credo che i ragazzi potranno dare molto da qui al termine della stagione” ha concluso.

Notizie Correlate

Commenta