Torino-Nocerina, primato granata e sorrisi anche per Bianchi

Tre gol alla Nocerina e primo posto in classifica: questo il verdetto del pomeriggio all’Olimpico di Torino. Vanno a segno D’Ambrosio, Vives e Stevanovic, uno dei migliori in campo. Gli ospiti si svegliano troppo tardi e a nulla vale il gol del solito Castaldo. Granata a 53 punti, ora aspettano l’esito della gara di domani del Sassuolo.

Il Torino scende in campo all’Olimpico conscio del fatto che un successo, visto il rinvio della gara tra Pescara e Juve Stabia, consentirebbe ai granata il primo posto in classifica. In difesa si rivede
Glik, ma la vera novità è l’impiego dal primo minuto di Rolando Bianchi. La Nocerina, ultima in
classifica, cerca di dare una sterzata al proprio cammino per non staccarsi ulteriormente dalle altre
compagini in fondo alla Serie B. Subito in campo contro i suoi ex compagni Biagio Pagano.

Sono gli ospiti, spinti dai tantissimi supporters giunti a Torino, a partire meglio. Errore di Benussi
che rinvia sui piedi di Castaldo che non inquadra lo specchio. Ma all’8 minuto ci pensa D’Ambrosio
a deviare di testa e a portare in vantaggio il Torino con una parabola ad effetto che si insacca
nell’angolino alto alla sinistra di Concetti che può solo guardare. Bianchi ha il pallone del 2-0 ma
sbaglia il controllo. Quando invece trova il gol, tutto viene fermato dall’assistente per fuorigioco. E’
valido al 32’ quando in contropiede Vives si accentra e colpisce chirurgicamente. Gli ospiti provano
a riaprire la gara al 44’ ma la conclusione di Pagano esce di poco. Pronti via e Stevanovic piazza
il 3-0 in diagonale, coronando una sontuosa prestazione. Benussi invece fa l’opposto e conferma
la giornata storta uscendo malamente e facendosi superare di testa da Castaldo che fa 3-1 al 52’,
decimo gol in stagione. Gli ospiti non mollano e Parola su punizione fa tremare l’Olimpico, ma è
l’ultimo sussulto prima del fischio finale.

di Dario Picotto

Notizie Correlate

Commenta