Viareggio Cup: Inter-Reggina 2-0, amaranto eliminati

La Reggina esce a testa bassa dalla Viareggio Cup, sconfitta per 1-0 dall’Inter nel terzo e decisivo turno del girone 1. Allo stadio “Bresciani” di Viareggio, gli amaranto non rinunciano al copertissimo 5-3-2, nonostante siano costretti alla vittoria per superare il turno. Mister Venuto scambia le posizioni di Costanzo e Maicon: il primo è un centrocampista centrale, ma viene dirottato sulla fascia; il secondo, oltre al nome ed alla nazionalità, è anche analogo nel ruolo al più famoso terzino dell’Inter, ma staziona come mezzala destra.

L’Inter opta per un 4-3-2-1 che mette più volte in condizioni Longo di battere a rete, ma il centravanti spreca quasi tutto. La gara vede ritmi molto lenti. La Reggina è troppo leggera in avanti, né LouzadaBrunori riescono a dare peso. Al 44’, i nerazzurri piazzano la stoccata. Longo viene servito spalle alla porta in fase di transizione. Di Lorenzo lo fronteggia, ma Cianci non raddoppia e Liberacki si fa trovare troppo avanti. Il centravanti riesce a girarsi verso il centro, mettendo alle spalle di Leone col sinistro.

Ad inizio ripresa, i ragazzi di Stramaccioni provano a legittimare il vantaggio, ma Libaya manda sul palo da posizione ravvicinata. I cambi dei calabresi non rendono particolarmente offensiva la squadra, e l’occasione più pericolosa è rappresentata da una girata di Di Lorenzo, che trova pronto Di Gennaro a bloccare sul primo palo. La Reggina non ci crede, ed al 90’ subisce anche il 2-0 firmato da Spendlhofer in incursione offensiva. Nel recupero c’è spazio anche per un rigore fallito da Duncan. Occasione sprecata per gli amaranto, che specie nel primo tempo non hanno mai osato contro un’Inter abbastanza contratta. L’unico ad essersi messo in luce è il portiere Leone, che ha parato anche il rigore e domani dovrebbe fare il dodicesimo di Zandrini in Serie B.

Inter: Di Gennaro; Pecorini, Spendlhofer, Kysela, Mbaye; Romanò, Crisetig, Alborno (68’ Duncan); Livaja (79’ Terrani), Bessa (91’ Falasca); Longo.

A disposizione: Sala, Giannetti, Pasa, Forte, Vojtus, Benassi.

Allenatore: Stramaccioni.

Reggina: Leone; Costanzo, Nucera, Cianci, Di Lorenzo, Liberacki (79’ Paviglianiti); Maicon, Bontà (53’ Maita), Akrapovic (57’ Cherillo); Brunori, Louzada.

A disposizione: Anishchenko, Akuku, Basso, Malara, Menge, Rubal.

Allenatore: Venuto.

Arbitro: Baroni di Firenze

Marcatori: 44’ Longo, 90’ Spendlhofer

 

Paolo Ficara

Notizie Correlate

Commenta