Sampdoria, ESCLUSIVO/ Fausto Rossini: “Il Palombo di quest’anno non era quello che conoscevo io. Ottimo il mercato di riparazione”

Fausto Rossini - ai tempi della Sampdoria

La Sampdoria aspetta l’Albinoleffe per centrare la seconda vittoria consecutiva, dopo momenti davvero difficili. I blucerchiati hanno collezionato colpi su colpi nel mercato di gennaio, acquistando giocatori importanti e soprattutto utili alla categoria. Sono partiti anche diversi elementi, uno su tutti Angelo Palombo. E’ intervenuto ai nostri microfoni in ESCLUSIVA Fausto Rossini che nella Sampdoria ha giocato nella stagione 2004/05.

Fausto, come giudichi il mercato della Samp?
“Hanno fatto molto, ma erano costretti dopo un inizio difficile. Mi dispiace sia partito un ragazzo valido come Big Mac Maccarone. Ora però bisogna puntare assolutamente ai playoff”.

Una parola sulla cessione di Palombo?
“Angelo quest’anno non è stato quello che conoscevo io. Avrà avuto i suoi problemi, in una situazione difficile da gestire per chiunque”.

Da ex attaccante, ci racconti il nuovo reparto della Sampdoria?
“Bertani è un giocatore che mi piace molto, era partito bene poi si è spento. Pozzi lo giudico fondamentale, anche quando non segna aiuta molto i compagni. Eder è un pupillo di Iachini, che lo aveva anche a Brescia. Se lo ha richiesto saprà come schierarlo in campo. Pellè l’ho visto poco, visto che è andato in Olanda da giovanissimo. Al Parma aveva fatto bene, ora però bisogna vedere. Il campionato di Serie B è più difficile di quello di A, quindi bisogna calarsi in questa realtà”.

Matteo Fantozzi

Notizie Correlate

Commenta